The Spice Trail

The Spice Trail

Ricevo commenti sulla mia chiamata da tipi specifici di spezie e se ciò è necessario o meno.

La mia risposta di riserva è: “Puoi usare qualsiasi scelta di spezie tu possa desiderare. Ma se vuoi goderti e assaporare i sapori sottili di queste ricette, ti suggerisco di dare la caccia e usare le spezie specifiche che invoco”.

Uso le spezie di diverse regioni rigorosamente a causa delle sfumature che le spezie apportano al cibo.

Ad esempio, puoi acquistare il generico “origano” nel tuo negozio di alimentari locale e per la maggior parte dei pasti sono più che sufficienti.

Tuttavia, esiste una sottile differenza tra origano messicano, origano mediterraneo e “origano” generico acquistato in negozio.

Preferisco l’origano messicano per tutti i miei piatti messicani. L’origano messicano ha un sapore più forte e più robusto, con un pizzico di terrosità che aggiunge al cibo.

Tuttavia, l’origano messicano tende a sopraffare i piatti sottili, come quelli che puoi trovare nella cucina mediterranea.

Uso l’origano mediterraneo quando preparo ricette originarie del Mediterraneo. L’origano mediterraneo ha un sapore sottile che esalta quei piatti ma non li sopraffà.

Allo stesso modo, puoi usare la paprika generica per tutti gli usi nella tua cucina. Preferisco tuttavia le sfumature delle paprika ungheresi rispetto alle paprikas generiche o alle paprikas spagnole.

Non fraintendetemi: le paprikas spagnole, essendo meno intense delle paprika ungheresi sono desiderabili nella cucina spagnola come la paella, ma nei gulasch o nei paprikash, preferisco le paprika ungheresi.

E solo per confonderti di più, c’è un gusto diverso a seconda di esattamente dove è cresciuta la paprika. In Ungheria, ci sono due principali regioni produttrici di paprika: Seghedino e Kaloscai. La regione di Szeged produce paprika che deve la sua popolarità agli intensi sforzi di marketing della regione. Le varietà di paprika Kalocsai, trovo, sono più sfumate nei sapori. Vedrai la varietà Szeged sugli scaffali dei negozi più spesso di quanto vedrai la varietà Kalocsai, ma ti assicuro, per i miei gusti, preferisco la varietà Kalocsai.

In un’altra vena, ci sono due varietà o preparazioni di paprika: semplice e affumicata. Personalmente non mi piace il gusto delle paprika affumicate, quindi tendo a rimanere fedele alle varietà semplici.

Un avvertimento: quando acquisti paprika ungherese su Internet, ti preghiamo di non comprare molto al tuo primo acquisto. Ho trovato variazioni selvagge nei sapori, anche tra le paprika etichettate “Kalocsai”. Di conseguenza, mi occupo solo di un piccolo gruppo selezionato di grossisti, quelli che ho provato e che producono un prodotto coerente che si adatta sia alle mie papille gustative che al mio budget.

Sono fortunato ad avere un importatore locale a pochi chilometri da casa mia, quindi guido laggiù, assaggio le sue merci e seleziono ciò che è più adatto a me.

La paprika dolce ungherese (Édes-nemes) ha un gusto delicato, dolce e leggermente amaro. Puoi usarne un bel po ‘prima di sopraffare.

La paprika ungherese piccante (Eros), d’altra parte, può essere intensamente infuocata e molto poco fa molto. Ad esempio, vedrai che in una ricetta particolare potrei richiedere due cucchiai di dolce paprika ungherese. Ma vedrai anche che chiedo anche qualcosa nel quartiere dell’ottavo cucchiaino di paprika calda ungherese. La piccante paprika ungherese è molto più forte.

Come suggerimento di separazione: conservare le spezie in contenitori ben chiusi nel congelatore! Le spezie dureranno più a lungo e hanno un sapore più intenso rispetto a quando quelle bottiglie vengono conservate con noncuranza in un armadio scuro nella tua cucina.

La differenza è perché le spezie devono i loro sapori unici agli olii essenziali che evaporano lentamente, lasciando dietro di sé un mix insipido di materiale. Metterli nel frigorifero o nel congelatore rallenta sensibilmente l’ebollizione di quegli olii essenziali.

Se vuoi divertirti con le paprika, prova questa ricetta:

Paprikás Krumpli

[Gulasch di patate con salsiccia]

Ingredienti:

2 cucchiai di olio di avocado

1 libbra. Salsiccia di Andouille, tagliata in monete

1 grande cipolla gialla, tagliata a metà nel senso della lunghezza, quindi affettata sottilmente

1 cucchiaio di paprika dolce ungherese

1 cucchiaino di sale

1 cucchiaino di aglio in polvere

½ cucchiaino di pepe nero appena macinato

6 piccole patate ruggine, sbucciate e tagliate a fette spesse mezzo pollice

2 tazze di brodo di manzo a basso contenuto di sodio

Indicazioni:

In 5 qt, il forno olandese a fuoco medio porta l’olio a luccicare.

Aggiungere le salsicce e mescolare fino a doratura e leggermente croccante.

Rimuovere i colpi di salsiccia su un piatto foderato di carta assorbente.

Aggiungere le cipolle e mescolare fino a quando non sono traslucide.

Aggiungi paprika, sale, aglio e pepe.

Mescolare altri 2 minuti per unire accuratamente tutti gli ingredienti.

Aggiungi le fette di patate.

Continua a mescolare fino a quando le patate non saranno ben ricoperte di cipolle e condimenti.

Aggiungi salsicce e brodo di carne e porta a ebollizione.

MXuVzms7iq

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Content is protected !!