La ricetta segreta della pizza napoletana

La ricetta segreta della pizza napoletana

Non ci posso credere!

Esiste davvero una “Giornata mondiale della pasta”!

Un giorno in cui il mondo intero ha motivo di rallegrarsi.

Probabilmente puoi già dire che mi piace la pasta. In effetti, non ho mai incontrato una pasta che non mi è piaciuta.

Che sia servito con salsa di pomodoro che viene cotto a fuoco lento per ore o una salsa che viene messa insieme in pochi minuti, non importa per me.

Anche se condito con pesto o solo burro all’aglio, il pasto è speciale e merita rispetto.

Sì, la pasta è un piatto da gustare in ogni circostanza.

Riesci a ricordare il miglior pasto di pasta che tu abbia mai avuto?

Ricordo un pasto a Toronto in Yonge Street negli anni ’70. Io e il mio cliente stavamo camminando per la strada alla ricerca di un posto dove mangiare quando sentivamo i deliziosi odori che si diffondevano da una porta aperta. Non abbiamo avuto altra scelta che seguire l’invito agli odori e prendere il meglio che avevano da offrire.

Durante i miei anni formativi mi sono goduto la lattina occasionale di spaghetti a temperatura ambiente. Sì, appena uscito dal barattolo, e ora tanti anni dopo lo faccio meno spesso, ma lo considero ancora un buon piatto quando sono in fuga.

In questi giorni moderni ci sono tutti i tipi di spaghetti che usano farina diversa da vari cereali. Per coloro che sono allergici al grano c’è sempre l’alternativa al riso.

Certo, tutta la pasta non è spaghetti. C’è una varietà apparentemente infinita di spessori e dimensioni.

Ci sono maccheroni, lasagne e altre configurazioni popolari utilizzate in vari piatti.

Durante la stagione calda ci piace l’insalata di pasta ed è facile da preparare.

Il piatto può essere cucinato e assemblato in meno di 20 minuti.

Un mio amico è stato invitato a casa di qualcuno per cena, dove gli spaghetti venivano serviti con zuppa di verdure in scatola scaricata in cima. È stato un pasto insolito, ma ha funzionato per quella famiglia.

Gli storici della pasta ci dicono che è stato inventato dai siciliani nel 12 ° secolo. Mi chiedo se abbiano mai considerato quanto sarebbe diventata popolare la loro invenzione.

Confesso l’incapacità di discernere tra una buona salsa che richiede ore di attenta preparazione e una mediocre che viene messa insieme. Ho mangiato in alcuni dei migliori ristoranti del mondo, ma non sono in grado di distinguere adeguatamente il valore dei loro sforzi. Non è che non apprezzo una buona salsa, è solo che hanno un buon sapore per me e molti dei miei amici.

Quindi, in questo giorno speciale, il 25 ottobre, puoi mettere da parte tutti i requisiti per scopi dietetici e goderti un buon aiuto di pasta-uno che riempirà la tua pancia e rilascerà endorfine per rendere l’esperienza memorabile.

Pasta Day? Sì!

MXuVzms7iq

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Content is protected !!